La storia - Coro Daltrocanto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chi siamo
Il CORO DALTROCANTO è presente nella città di Salerno dal 2001, grazie alla dedizione di un gruppo di persone che, pur non essendo musicisti, ha voluto fare della propria passione per la musica un motivo di forte condivisione e piacevole impegno.
Fondato e diretto dal M° Patrizia Bruno il gruppo ha al suo attivo la partecipazione a numerosi concerti e spettacoli, è stato ospite in trasmissioni televisive, segnalato dalla stampa, vincitore di concorsi e partecipe a manifestazioni e rassegne nazionali ed internazionali.
Recentemente ha vinto il 1° premio assoluto al Concorso Internazionale “S.Alfonso Maria de’Liguori” di Pagani ed il Premio Speciale al Mayfest di Caserta. A luglio 2015 si è distinto in Europa con 1° posto per la sezione Polifonia Profana e al 2° posto per la sezione Pop/Jazz al Concorso Corale Internazionale “J.Brahms” di Wernigerode – Germania.

Grazie al repertorio decisamente originale e all'affiatamento raggiunto dai coristi, i DALTROCANTO si esibiscono toccando i cuori della gente nelle piazze, nelle chiese, nei teatri, con la modestia di chi sa di non essere professionista, ma con l'entusiasmo di chi canta e suona come fosse sempre la prima volta.

Anno dopo anno i DALTROCANTO si esibiscono toccando i cuori della gente nelle piazze, nelle chiese, nei teatri, con la modestia di chi sa di non essere professionista, ma con l'entusiasmo di chi canta e suona come fosse sempre la prima volta.


La freschezza e la simpatia dei cantori ed il grande coinvolgimento emotivo che riescono a creare, unito alle accattivanti armonie dei brani, costituiscono la ricetta vincente di questo gruppo che riesce a diffondere sempre atmosfere positive.


Le soddisfazioni, durante i concerti e in occasione di appuntamenti impegnativi e di prestigio, non si sono mai fatte attendere, anche se la vera linfa vitale è l'entusiasmo che si legge nei visi delle persone che si avvicinano alla fine delle esibizioni.


Un "ensemble" di voci e musica che si propone con la determinazione di coinvolgere lo spettatore a partire dal proprio nome "Daltrocanto": un canto diverso, un canto nuovo.


"..ed ecco l'attacco.
Ogni volta è un miracolo. Tutta la gente, tutte le preoccupazioni, tutti gli odi e i desideri, tutti i turbamenti, tutta questa questa vita in cui ci trasciniamo fatta di grida, lacrime, risate, lotte, rotture, speranze deluse e possibilità inaspettate: tutto questo scompare di colpo quando i coristi si mettono a cantare.
Il corso della vita è sommerso dal canto, d'improvviso c'è una sensazione di fratellanza, di profonda solidarietà, persino d'amore, e le brutture quotidiane si stemperano in una comunione perfetta.
Io non sono più me stessa, sono parte di un tutto sublime al quale appartengono anche gli altri, e in quei momenti mi chiedo sempre perchè questo non possa essere la regola quotidiana, invece di un momento eccezionale del coro.
In fondo, mi chiedo se il vero movimento del mondo non sia proprio il canto."


da L'eleganza del riccio"
di Muriel Barbery
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu